Escursioni Isola del Giglio, sentieri e trekking consigliati

Escursioni Isola del Giglio: da mulattiere a sentieri per il trekking

Volete scoprire l’Isola del Giglio a piedi? Sappiate che i sentieri dove praticare escursioni all’Isola del Giglio hanno una loro personale storia. Si tratta di percorsi che un tempo venivano definiti con il termine “mulattiere”, ossia delle strade solitamente sterrate (quindi a fondo naturale), utili per condurre il bestiame fino ai campi, oltre che i contadini stessi.

Sono strade non particolarmente larghe e che non consentono di certo il passaggio di grandi mezzi, anche per questo si percorrevano solitamente a piedi ed erano il metodo principale per andare da un punto all’altro dell’Isola del Giglio. La problematica delle mulattiere, se paragonata con le esigenze dei giorni nostri, è evidente.

Trattandosi di stradine sterrate e poco larghe, non potevano essere considerate come un metodo utile per far circolare veicoli motorizzati.

Ecco perché in seguito si è puntato alla costruzione di moderne strade asfaltate, in particolare la strada che collega Giglio Porto con Giglio Campese e che potete vedere nella seguente figura. Ottime opportunità per effettuare escursioni all’Isola del Giglio.

I sentieri all’Isola del Giglio, con l’avvento di queste nuove strade, sono stati progressivamente abbandonati a loro stessi, un peccato se consideriamo il loro potenziale dal punto di vista escursionistico.

Anche per questo, nel corso degli ultimi anni, sono stati rimessi a nuovo e ripuliti grazie al contributo della locale Pro Loco e ai fondi europei stanziati. I sentieri oggi sono l’ideale per chi desidera praticare trekking all’Isola del Giglio.

Non ci si può sbagliare perché sono muniti tutti di una nuova cartellonistica che indica esattamente il percorso da seguire, con tanto di pannelli didattici.

Sentieri Isola del Giglio: come scoprirne la parte più nascosta

I sentieri dell’Isola del Giglio sono un’ottima alternativa per tutti coloro che vogliono soggiornare almeno una settimana e scoprire una parte più insolita e meno conosciuta, ma non per questo non meno affascinante.

Le occasioni per trascorrere il tempo non mancano, come abbiamo già detto.

Dalla visita ad una delle nostre spiagge ad un tour gastronomico dei migliori ristoranti dell’Isola del Giglio.

Ma chi è amante della natura, del trekking e delle escursioni sa che qui può trovare davvero pane per i suoi denti per scoprire l’Isola del Giglio a piedi.

All’interno del territorio si trova un ampio reticolato di sentieri all’Isola del Giglio, che consentono di effettuare delle escursioni in totale autonomia; l’ideale per chi è amante del trekking!

L’esperienza di provare uno dei numerosi sentieri con i quali praticare trekking all’Isola del Giglio non è slegata dall’esplorazione delle spiagge.

Sfruttando la sentieristica è possibile arrivare anche nelle piccole calette, poco considerate dal turismo di massa ma ideali per trascorrere una bella giornata di mare lontano dal rumore.

Da qui si può godere godendo di paesaggi davvero suggestivi in totale intimità.

Ma come nascono questi sentieri utili per praticare escursioni all’Isola del Giglio? Scopriamolo insieme!

Trekking Isola del Giglio: i nostri consigli

Ora che sapete tutto sulla storia della sentieristica dell’Isola del Giglio è importante dare qualche semplice consiglio per godersi al meglio una giornata di trekking. Innanzitutto dovete sapere che esistono circa una trentina di percorsi segnalati e tutti consentono di esplorare il Giglio da una prospettiva insolita.

sentiero ideale per trekking

Il territorio gigliese per la maggior parte rimane ancora oggi incontaminato e grazie a questa sentieristica avrete la possibilità di praticare una bella escursione immersi nella macchia mediterranea, con la possibilità di scattare delle foto suggestive ed ammirando panorami mozzafiato. Raggiungerete con tempistiche ragionevoli spiagge e calette spesso poco conosciute, nelle quali potrete fare un bel bagno ristoratore.

Percorsi di vario grado di difficoltà

Alcuni percorsi sono molto semplici da fare, altri hanno una lieve componente di difficoltà dovuta alla pendenza o alla discesa del terreno, ma sono comunque una buona alternativa per tutti coloro che amano il trekking. I consigli possono sembrare banali, ma le escursioni all’Isola del Giglio devono comunque tenere conto di alcuni aspetti che magari non tutti considerano:

Portate sempre delle scarpe da trekking di buona fattura.

Il terreno è chiaramente sterrato e si può sempre incorrere in piccoli infortuni;

Portate un equipaggiamento adatto, in particolare almeno 1 litro e mezzo d’acqua. Ricordate che presso la sentieristica non ci sono dei punti di ristoro o bar, e se effettuate le escursioni in estate avrete sicuramente sete dopo poco;

Prediligete gli orari migliori!

In autunno e primavera non ci sono particolari problematiche, ma in estate il trekking va fatto soprattutto con le prime ore del giorno e durante la seconda parte del pomeriggio, pena il soffrire molto caldo; Ricordate sempre il vostro percorso e prestate attenzione al cellulare! In alcune zone, in particolare nella parte più occidentale, si potrebbe avere difficoltà a ricevere bene il segnale.

Di seguito, con un semplice click sulla foto con il tasto destro del mouse, potrete scaricare la mappa dell’Isola del Giglio con annessi sentieri per le vostre escursioni.

percorso sentiero isola del giglio
1 Mulattiera G. Porto – G. Castello 1480 40 280
1a Monticello – Arenella 720 25 95
1b Strada delle Pietraie, Castello – Porto – S. Giorgio 2200 55 310
2 Strada provinciale – Santo – Arenella 650 25 130
3 Castello-Arenella Via Pentovaldo 2000 60 230
4 Vaccarecce-Scopeto 830 20 60
5a Scopeto-incrocio Cala Monella 780 20 40
5b Cala Monella – Fenaio 420 10 15
5c Cala Monella 500 20 110
m5/6 Mare 500 15 110
6 Scopeto – Fenaio 1400 40 40
7 Scopeto – Olivello – Strada Prov.per Campese 630 20 40
8 Str. Provinciale (sotto villaggio Clary) – Sparavieri – Punta Caramba 1030 30 150
9 Str. Provinciale Campese – Sparavieri – Punta Caramba 600 15 55
10 G.Castello-Le Grotte 2250 45 365
11 G.Castello – Il Gronco – G.Campese 1600 50 328
12 Mulattiera della Costa -Castello-Campese 2000 40 350
13 Passaggio tra mulattiera della Costa, Mulattiera del Dolce e incrocio con sterrata per l’allume (Valle Ortana) 1600 40 140
14a Sterrata per l’Allume Valle Ortana – Mezzo Franco sopra 1230 25 100
14b Mezzo Franco Sopra – Mezzo Franco Mare 1100 30 150
14c Pertuso – Mezzo Franco Sopra 800 20 130
15 Cala Pozzarelli – Faraglione e Donzella 960 25 40
16 Sterrata Allume (Valle Ortana) Cala dell’Allume 650 20 80
17 G.Castello – Dolce – Aiarella – G.Campese 2900 60 340
18 Finocchio (strada Capel Rosso, incrocio 17) 1000 25 150
19 Pineta (Castello-Le Porte) 1400 30 40
19a Pineta – Le Porte 650 20 20
19b Panoramica (Castello-Le Porte) 3000 45 70
19c Panoramica G.Porto 250 10 100
20 Le Porte – Poggio della Pagana 440 20 80
21 Le Porte – Cannelle 2300 60 380
22 Cala dello Smeraldo 120 5 30
23 Capo Marino – Caldane 1050 20 0
24 Le Porte – La Buzzena – Cala degli Alberi 3000 60 300
25 Le Porte – Castellucci – Terneti 1000 30 83
25a Le Porte – Terneti 780 20 10
26 Le Porte – La Bredici 1080 35 170
27 Terneti – Sasso Ritto 1350 30 30
28 Castellucci – Capel Rosso 3500 90 380
28a Fine strada carrabile – P.Capel Rosso 1350 35 170
29 Punta del Serrone 1150 30 180
A   350 10 40
B   180 5 0
C   300 10 30
D   380 10 30
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Open chat
Prenota ora
Ciao
Come posso aiutarti?